Utenti online: 20
Visitatori dal 1 Gennaio 2009: 864570
     
 
 
 Newsletter
 
 
 
Fitmed n° 5 maggio

12/05/2011

 

Se esistesse una speciale classifica sui muscoli più trattati in un qualsiasi centro fitness, il gluteo ricoprirebbe almeno uno dei primi tre posti. Tralasciando le motivazioni di carattere psicologico e sociale per cui questi muscoli sono diventati un must all’interno delle tabelle di allenamento, e non solo delle donne, è importante conoscerne l’anatomia, premessa senza la quale ogni spiegazione di carattere biomeccanico e fisiologico perderebbe valore. Tanto più che i glutei, oltre a influenzare l’aspetto estetico, svolgono un’importante azione di sostegno, con ripercussioni sull’assetto posturale, vale a dire su quello che può essere definito uno stato d’equilibrio permanente, che regola la disposizione dei segmenti corporei in relazione alla forza di gravità, all’ambiente, alle caratteristiche fisiche e psicologiche, dovuto a meccanismi di feedfarward e feedback. Come allenare questo importante gruppo muscolare? Quali esercizi previlegiare? Tutti gli esercizi generalmente proposti possono essere utilizzati per variare il workout o per allenarsi anche in presenza di alcune limitazioni. Non ci sono attrezzi a disposizione? Gli esercizi a corpo libero sono perfetti. Ci sono problemi di schiena? Meglio lavorare in scarico, con gli esercizi in quadrupedia. Un programma di allenamento adeguato per glutei tonici deve essere continuo e vario: più varia sarà la stimolazione dei diversi fasci muscolari, più agevole sarà il raggiungimento dell’obiettivo.
La corretta programmazione dell’allenamento è fondamentale anche e soprattutto in uno sport di situazione come il calcio, in cui l’apparato locomotore è sottoposto a un insieme di stimoli neuromuscolari e contatti fisici che possono condurre a infortuni. Gli scatti, i balzi, i cambi di direzione, le accelerazioni e le decelerazioni, i dribbling e gli arresti improvvisi devono essere garantiti anche in stato di affaticamento, quando le caratteristiche biomeccaniche del movimento si alterano mettendo a dura prova l’atleta. Per questo è indispensabile creare uno stimolo allenante che non si limiti a ricreare il gesto tecnico, ma che sviluppi un’automatica risoluzione dei problemi legati alle variabili di uno sport di situazione, assolvendo a necessità preventive.
La prevenzione è fondamentale anche per limitare le patologie da sovraccarico, come la lesione al tendine d’Achille. Un aiuto può venire dal taping kinesiologico
, una tecnica correttiva meccanica e/o sensoriale che trae origine dalla scienza della chinesiologia e che è utilizzata in ambito sportivo prima, durante e dopo il gesto atletico, per preparare, per prevenire e dopo per defaticare. Questo metodo si applica per migliorare la circolazione sanguigna e linfatica, ridurre l’eccesso di calore e di sostanze chimiche presenti nei tessuti, ridurre l’infiammazione con azione sinergica alle terapie convenzionali. Inoltre, il taping kinesiologico mira a mettere in moto i sistemi analgesico endogeni, a stimolare il sistema inibitore spinale e il sistema inibitore discendente, a correggere i problemi delle articolazioni, ridurre gli allineamenti imprecisi causati da spasmi e muscoli accorciati; normalizzare il tono del muscolo e l’anormalità di fascia delle articolazioni; migliorare la ROM. È utilizzato come completamento in osteopatia, in chiropratica, nelle terapie manuali e nelle terapie fisiche.
Se la rieducazione funzionale è importante nello sport, lo è altresì per i soggetti non sportivi. L’uomo ”civilizzato” ha creato un habitat molto diverso da quello naturale, le cui superfici (terreno piano, sedie, scrivanie) sono del tutto sfavorevoli alla biomeccanica e alla fisiologia umana. Tale ambiente artificiale comporta inesorabilmente problematiche psico-fisiche tra cui, a partire dai primi passi, alterazioni posturali, "forzature" che il nostro cervello, tramite il sistema tonico posturale, è costretto a chiedere a sistema connettivo, muscoli, tendini, per ottenere stabilità su un terreno a noi non congeniale.  Anche lo stile di vita attuale, sempre più "innaturale" e sedentario, aggiunge alle problematiche posturali la diminuzione di propriocettività e di abilità motoria.
Ma che cos’è l’abilità motoria? O meglio, cosa vuol dire disabilità? La disabilità non è una patologia, quanto piuttosto una condizione che deve essere controllata per evitare una riduzione progressiva di abilità e che, se espressa all’interno del contesto sociale in cui viviamo, risulta accentuata. Con il termine disabilità si può indicare l’esito di una malattia, di un trauma, di un disturbo psichico o di un incidente, ma non va confuso con il concetto stesso di malattia. La Commissione Europea definisce la disabilità come un insieme di condizioni potenzialmente restrittive derivanti da un fallimento della società nel soddisfare i bisogni della persona stessa e nel consentirle di mettere a fuoco le proprie capacità. Le discipline motorie e sportive possono rappresentare per tutti un’opportunità di riuscita e conquista, ma per il soggetto con disabilità fisica, e in particolare per l’individuo con disabilità mentale, che si trova in difficoltà sul piano cognitivo e sul piano dell’astrazione del pensiero, esse assolvono a funzioni fondamentali.

Come sempre vi ricordiamo che molti articoli sono linkati a pagine web, documenti in pdf o video, per approfondire alcuni argomenti o aprire nuovi ambiti di discussione. La rivista può essere sfogliata online (in upload sulla living library di issuu.com) o scaricata dalla homepage del nostro sito (www.professionefitness.com) in formato PDF, più comodo da leggere, archiviare ed eventualmente stampare.

FitMed è per tutti: libera, gratuita e senza nessuna limitazione di accesso. Buona lettura!

Sfoglia la rivista oppure scarica il pdf

Per l'archivio della rivista clicca qui

 
 
Scrivi | Commenti (0)
 
Scrivi un commento
Nome (facoltativo)  
Cognome (facoltativo)  
Email *  
Commento *  
Dichiaro di aver letto e accettato l'Informativa sulla Privacy (Legge 196/03)
Il commento da te inserito dovrà essere approvato dalla redazione di Professione Fitness

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

FITMED on-line n.6
Il nuovo magazine per l'aggiornamento professionale
 
Giugno 2011

 

Seminari on-line
Formazione in ambito amministrativo, societario e finanziario 

Per ulteriori informazioni vai alla sezione scuola e corsi del sito


NOVITA' EDITORIALE
Il Taping Kinesiologico nella Traumatologia Sportiva
Manuale di Applicazione Pratica

Per ulteriori informazioni e per acquisti vai alla scheda dedicata!


Esame finale del 50 corso per fitness trainer, Professione Fitness.


Corso di Fitness Trainer
1° parte ASPETTI DIDATTICI E FORMATIVI
per > informazioni
clicca qui


Corso di Fitness Trainer
2° parte Iscrizione, logistica e amministrazione 

 

Corso di Personal Trainer
per > informazioni clicca qui


Corso di Fitness Trainer 1 lezione. La Scuola di Professione Fitness 


Corso Multimediale per Operatori di Fitness Metabolico

Per informazioni visita questo link


LE NOVITA' DI ALEA EDIZIONI
 
 
 
 
 

 

LIBRI

 

Scarica il pdf delle pubblicazioni con le immagini, recensioni e i prezzi!!!

E' possibile ordinare i libri, videocassette, corsi multimediali direttamente presso di noi via telefono 02 58112828, via fax 02 58111116 oppure via e-mail [email protected]


 

Fitness News 2
"Il business delle false malattie"


Professione Fitness: interviste incredibili (senza pantaloni) ?!


 

PERSONAL E CENTRI METABOLICI

 
 

Visualizza Professione Fitness Maps in una mappa di dimensioni maggiori

 

Fitness News1
Malasanita' e Fitness


Report 2 - FuoriFiera 2010 - Rimini


Report 1 - FuoriFiera 2010 - Rimini




 
Seminario on-line:
Associazioni Sportive dilettantistiche: problematiche e insidie dalle quali stare alla larga 
 
 
 

 
 
Formazione in ambito amministrativo, societario e finanziario
giovedì 23 giugno
 
h 16.00 - ON-LINE!
Per maggiori info clicca qui
 
 
Seminario on-line:
Società sportive dilettantistiche: adempimenti fondamentali per beneficiare delle agevolazioni, opportunità e rischi.

 
 

 
 
Formazione in ambito amministrativo, societario e finanziario
giovedì 30 giugno
 
h 16.00
- ON-LINE!

Per maggiori info clicca qui
 
 
Seminario on-line:
Contratti di collaborazione: come gestirli per evitare sanzioni. La Certificazione dei Contratti.

 
 

 
 
Formazione in ambito amministrativo, societario e finanziario
giovedì 07 luglio
 
h 16.00 - ON-LINE!

Per maggiori info clicca qui
 
 
Seminario on-line:
Personal Trainer: Partite IVA con il regime dei minimi, collaborazioni in ambito sportivo dilettantistico e altre forme contrattuali.
 
 

 
 
Formazione in ambito amministrativo, societario e finanziario
giovedì 14 Luglio
 
h 16.00 - ON-LINE!

Per maggiori info clicca qui
 
 
Corso  Operatore di Fitness Metabolico 
Corso multimediale a distanza.
Manuale + DVD + Tutor via e mail
 
 

 
 
Il corso può essere attivato in qualsiasi momento, gli  esami per la certificazione vengono proposti ogni due mesi le date possono essere verificate sul sito www.professionefitness.com . L'esame va sostenuto entro un anno dall'acquisto.
Per > info visita
la scheda dedicata

 
 
Corso FITNESS TRAINER 55° EDIZIONE
 
 

 
 
Data inizio: Sabato 22 Ottobre  2011
MILANO
Sede: Via De Amicis, 17   
Per maggiori info clicca qui
 
 
Corso PERSONAL TRAINER 30° Edizione
 
 
 

 
 
Data Inizio: sabato 22 Ottobre 2011,
Milano
Sede:
Via De Amicis, 17   
Per maggiori informazioni clicca qui
 
 
Master Valutazione Posturale
 
 

 
 
Data Inizio: sabato 23 OTTOBRE 2011
MILANO
Per maggiori info clicca qui
 
 
Stage di COMPOSIZIONE CORPOREA e ANTROPOPLICOMETRIA

 
 

 
 
Data Inizio: 26 novembre 2011
MILANO
Per maggiori info clicca qui
 
 
Stage di MASSAGGIO MIOFASCIALE
 
 

 
 
Data Inizio: 2 aprile 2011
MILANO
Per maggiori info clicca qui
 
© Copyright 2009 | Alea Edizioni - Via Orseolo, 3 - 20144 Milano | Tel. 02 58112828 | Fax 02 58111116 | P.IVA 07464450159 | Powered by Overlays